Archivi mese gennaio 2013

BRUTE di Maciej Dejczer [Serie (In)Trovabili]

È da qualche anno che in Gran Bretagna le autorità hanno emanato un’ordinanza speciale per la rieducazione e il reinserimento dei giovani ex detenuti. Questi vengono inviati presso ospedali e orfanotrofi dell’Europa dell’est per prestare il loro aiuto nelle difficili realtà post-comuniste. Brute (Schweiger) è uno di questi ex delinquenti, costretto a lasciare la madre patria per approdare in un ospedale rumeno. Qui Brute conosce la bella infermiera Mara (Walker), il direttore dell’ospedale Babits (Hurt), appassionato di musica classica, e l’ambiguo Sincai (Postlethwaite), aiutante tuttofare e implicato in un traffico d’armi...

Continua

” In Darkness”, un film che rievoca la storia e il dramma della Shoah

Leopold Socha, ispettore fognario nella Leopoli occupata del ’43, ha una moglie e una bambina a cui garantire un piatto caldo e un futuro. Scaltro e intraprendente, ruba nelle case dei ricchi e non ha scrupoli con quelle degli ebrei, costretti nel ghetto e poi falciati dalla follia omicida dei nazisti. Avvicinato da un vecchio compagno di cella, l’ufficiale ucraino Bortnik, gli viene promessa una lauta ricompensa se troverà e denuncerà alla Gestapo gli ebrei sfuggiti ai rastrellamenti. Nascosti undici di loro in un settore angusto delle fognature, in cambio di cibo e silenzio, Leopold ricava profitto e benessere. Un benessere vile come la sua condotta. Ma il tempo della guerra e della sopraffazione, ammorbidisce il suo cuore e lo mette al servizio del prossimo...

Continua

KISS TOLEDO GOODBYE di Lyndon Chubbuck [Serie (In)Trovabili]

Del tutto casualmente il mite e allampanato Kevin Gower (Rapaport) si imbatte nel boss della mafia Sal Fortuna (Forster) e nel suo braccio destro Max (Walken). Fortuna prende subito in simpatia lo stralunato giovane e, malgrado le resistenze di quest’ultimo, gli fa conoscere il resto della banda eleggendolo suo delfino. Quando Fortuna muore in un attentato ordito da una cosca avversaria, Kevin diventa il bersaglio successivo, visto che ora tutti credono che sia lui il sostituto di Fortuna. A complicargli ancora di più le cose è la sua bella, ma anche gelosa e manesca fidanzata Deeann Emory (Taylor), verso la quale Kevin si guarda bene dallo svelarle le vere motivazioni dei continui attentati che subisce, salvato sempre all’ultimo momento da Max e i suoi sicari...

Continua

A Terni quinta edizione di ” Vette in Vista ” dal 24 al 27 gennaio.

A Terni appuntamento con il cinema da montagna : al 24 al 27 gennaio è infatti in programma la 5^ edizione di Vette in vista, rassegna di cinema di montagna e di esplorazione organizzata dall’associazione Stefano Zavka. L’apertura avverrà giovedì 24, presso la Sala dell’Orologio, Caos, viale Campofregoso, 98, con i saluti di autorità e associazioni e la proiezione di God is rain di Rehad Deasai.
Saranno proiettati diversi film, molti dei quali in concorso all’edizione 2012 del TrentoFilmfestival, come Vertcalmente demodè, Cold e Linea 4.000.
Le mattinate di venerdì 25 e sabato 26 saranno dedicate alle scuole, con due Trekking urbani lungo il Fiume Nera, organizzati in collaborazione con i C.E.A. Centri Educazione Ambientale del Comune di Terni...

Continua

PUBLIC ENEMIES di Mark L. Lester [Serie (In)Trovabili]

America, 1930. Tutti gli Stati Uniti soffrono ancora della grande crisi dell’anno prima, ma sono quelli del Midwest che hanno i problemi maggiori. Sono molti i cittadini che cercano di sbarcare il lunario come possono, chi con umili lavori, chi con il commercio clandestino di alcolici chi, molto più sbrigativamente, rapinando banche. L’FBI ha il suo bel daffare con i peggiori banditi e assassini mai affrontati prima di allora: John Dillinger, Pretty Boy Floyd, Babe “faccia d’angelo” Nelson, la coppia Bonnie Parker e Clyde Borrow e in ultimo un’intera famiglia di ragazzi guidati dalla risoluta quanto feroce madre Kate Barker (Russell)...

Continua

SAM PECKINPAH: DIRECTOR ELITE

In occasione del 40° anniversario dell’uscita sul grande schermo di “Pat Garrett and Billy the Kid”, il cineclub romano Il Kino (via Perugia 34, zona Pigneto, info ilkino.it) mi ha chiesto di curare un breve omaggio a Sam Peckinpah. Il programma, che si svolgerà nel weekend del 18, 19 e 20 gennaio, sempre con inizio alle 20.30, prevede la proiezione in tutte e tre le serate del documentario, diretto nel 2006 da me e da Michelangelo Dalto “Sam Peckinpah: portrait”, seguito dal film del 1973 di cui abbiamo appena accennato; il giorno successivo sarà la volta di “La croce di ferro”, per finire in bellezza la domenica con il classico “Il mucchio selvaggio”.

In realtà non occorrerebbe nessun appiglio temporale per ricordare la figura di David Samuel Peckinpah: sono sufficie...

Continua

“…First do no harm” di Jim Abrahams [Serie (In)Trovabili]

Lori (Streep) e Dave (Ward) Reimuller hanno tre splendidi figli: Lynne, Mark e il piccolo Robbie (Adkins). I Reimuller sono una famiglia come tante altre, dalla felice routine. Un giorno però questa viene interrotta da un malore che Robbie accusa dopo una caduta da cavallo. Trasportato in ospedale, la diagnosi è quantomeno preoccupante: a causare la caduta è stato un attacco di epilessia. A prendersi cura del piccolo è la gelida dottoressa Melanie Abbasac (Janney), la quale inizia subito la normale terapia che la medicina ufficiale adotta in questi casi. I risultati però scarseggiano: Robbie ha continue ricadute, seguite da stati catatonici che gettano nella disperazione i genitori del ragazzo...

Continua

YES, WE SAM! – Un weekend con Sam Peckinpah

In occasione del 40° anniversario dell’uscita di “Pat Garrett and Billy the Kid”, il cineclub romano Kino (via Perugia 34, zona Pigneto, info www.ilkino.it) organizza un breve ma interessante omaggio a Sam Peckinpah nei giorni 18, 19 e 20 gennaio. Il programma, con inizio sempre alle 20.30, prevede la proiezione del film del 1973, seguito la sera dopo da “La croce di ferro”, per finire alla domenica con “Il mucchio selvaggio”. A precedere i celebri lungometraggi del regista californiano, ci sarà “Sam Peckinpah: portrait”, un documentario di produzione italo/francese, realizzato nel 2006 e diretto da Obelix e Michelangelo Dalto.

Di Peckinpah e del suo cinema si è detto e pubblicato tanto, anche per lui è valsa quella legge non scritta per la quale la rivalutazione scatta...

Continua

Buon Anno Sarajevo di Aida Begic, film bosniaco candidato come miglior film straniero agli Oscar 2013

Proponiamo all’attenzione dei nostri lettori un film importante per le tematiche che ha saputo affrontare e perchè non venga mai dimenticata una guerra che ha riportato l’Europa indietro di decenni. Una guerra feroce, terribile come tutte le dispute che si sono verificate nei secoli tra varie confessioni religiose. Il film ha ricevuto una menzione speciale all’ultimo Festival di Cannes
Rahima, 23 anni, e il fratello quattordicenne Nedim sono orfani della guerra di Bosnia. Vivono a Sarajevo, città in transizione che ha perso ogni compassione verso i figli delle vittime del conflitto. Dopo un’adolescenza inquieta, Rahima ha trovato conforto nell’Islam e spera che Nedim segua le sue orme...
Continua

PARADISO DI FUOCO di Craig Lahiff [Serie (In)Trovabili]

Niente male la luna di miele australiana dei due sposini giapponesi Yukio (Isomura) e Midori (Kudoh), specie per quest’ultima. Infatti, nell’unico momento in cui viene lasciata sola dal petulante marito, Midori fugge dall’hotel dove i due alloggiavano lasciando una lettera dove confessa al marito di non amarlo, e di aver avuto una relazione con un altro con il quale sperava di unirsi prima che quest’ultimo la piantasse sul più bello. Bisognosa di soldi, Midori si reca in banca trovandosi nel bel mezzo di una rapina a mano armata. All’arrivo della polizia, Midori viene presa in ostaggio dai tre malviventi e scaraventata nell’automobile guidata dall’esperto autista Colin (Crowe), il quale ha accettato di entrare nella gang solo perché a corto di denaro...

Continua